DIAM E PAOLO ARALDO PROTAGONISTI A VINITALY 2013: 400.00 TAPPI USATI PER REALIZZARE L’OPERA DELLO SCULTORE FRANCESCO MOTOLESE PER IL PROGETTO V.I.V.A. SUSTAINABLE WINE, PROMOSSO DAL MINISTERO DELL’AMBIENTE INAUGURATA A VINITALY

400.000 tappi DIAM utilizzati per realizzare la mega scultura dell’artista Francesco Motolese per il progetto V.I.V.A. Sustainable Wine (Valutazione dell’impatto della Vitivinicoltura sull’Ambiente), promosso dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio. La nota azienda, leader mondiale nella produzione di tappi in sughero, è  stata protagonista questa mattina a Vinitaly, durante la presentazione ufficiale del progetto triennale del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, con la finalità di creare le condizioni necessarie per dare valore al vino italiano come “prodotto bandiera” dello sviluppo sostenibile in Italia e nel mondo.

Condiviso con alcune delle più grandi aziende vitivinicole italiane, Università ed enti di ricerca come Agrinnova (Università di Torino), il Centro di Ricerca Opera per l’agricoltura sostenibile dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e il Centro di Ricerca sulle Biomasse dell’Università degli Studi di Perugia, questo progetto nazionale pilota per la misura della performance di sostenibilità della filiera vite-vino, a partire dal calcolo delle impronte dell’acqua e del carbonio, ha visto la collaborazione in qualità di sponsor della DIAM in fase di realizzazione di un’imponente struttura progettata dallo studio ARCHEA ASSOCIATA e realizzata dalla scultore Francesco Motolese appositamente per la presentazione avvenuta a Vinitaly.

 

ALCUNE IMMAGINI DELL’EVENTO

 

 

La struttura a forma di portale, all’interno del quale sono rappresentate le varie forme di bottiglie, ha dunque un rivestimento interamente composto da 400.000 tappi in sughero DIAM, materiale naturale, nobile, ecosostenibile e facilmente trasformabile. Un vero e proprio strumento enologico, il tappo Diam, grazie al trattamento DIAMANT che preserva gli aromi del vino evitando ogni rischio di deviazione sensoriale. La neutralità organolettica, l’omogeneità, la permeabilità controllata, la conformità alle normative mondiali, sono la ricetta originale ed unica che permette ad ogni tappo Diam di essere singolarmente garantito. Grazie a queste sue caratteristiche il produttore vinicolo ha la certezza che il consumatore degusterà il frutto del proprio lavoro nella sua naturale ed integra evoluzione.

Inoltre DIAM si dimostra sostenibile anche dal punto di vista energetico: sin dall’inizio dell’attività ha intrapreso un processo di costante miglioramento ed ottimizzazione del proprio consumo di energia, per ridurre l’impatto delle emissioni di gas ad effetto serra causate della produzione di tappi. Solo tra il 2006 e il 2010, ad esempio, il consumo energetico dei tappi DIAM (per vini fermi) e Mytik DIAM (per i vini frizzanti) è diminuito rispettivamente del 15% e del 22%.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi